giovedì 29 giugno 2017

32

Kentozzi in "A A AbbrIngrifatissimo"

Visto che se ne parlava l'altro giorno sui social-cosi, ma una nuova avventura di Kentozzi? Con comparsata d'obbligo del Mago Mirkos? E che problema c'è. Quando dici che l'archivio di scan dei fotoromanzi dell'Algida Stronza che ti ha passato Elisabetta è praticamente infinito, intendi proprio praticamente infinito. Abbiamo mirabolanti figuredimmè di Kentozzi e magie di Mirkos per il resto dei nostri giorni, non è belliFFimo? Nella storia di oggi: Ken (in versione Rocco Ken! Alle sue tante fan possono iniziare a tremare le ginocchia), Barbie, il Brasile e... ma non è la focosissima amante del Kentozzi vintaggio, quella? [...]

(un vigoroso clic sulle foto per ingrandirle)
L'Algida Stronza, l'adorabile cacaminchia onnipresente Skipper e Ken sono in vacanza a Rio. Cioè, la consueta versione postapocalittica di Rio in cui non c'è più nessuno in giro tranne loro. Niente samba, niente gente che gioca coi tamburelli, niente culi, niente partitella sulle note di Mas Que Nada, niente di niente. Ma attenzione. Ken non è il solito, umile, sottomessissimo zerbino umano Kentozzi, ma il suo alter-ero rimorchione! Lo STEFAN URQUELLE del mondo dell'Algida, il mit(olog)ico Rocco Ken. Qui più ossigenato del solito, ma innegabilmente lui. Lo riconosci perché sta palleggiando quella sfera gialla con il pene.

Con la bieca scusa di far giocare la nana scassapalle, Rocco Ken centra con mira infallibile la bella mora seduta a prendere il sole davanti a una colazione per camionisti. Dice che si chiama Kira, la moretta, ma ovviamente non ce la danno a bere. Sono a Rio? E Rio non era forse il nome della bella maldiviana con cui ce n'era? Ma comunque. Tempo, spazio, nomi, identità e tessere dell'ATAC sono concetti molto relativi nel Barbieverso, lo sappiamo. Lo scaltro Rocco Ken invita Kira ("quella" in cosentino) a bersi una cosa, ravanandosi educatamente gli zebedei nel frattempo perché porta bene. In portoghese, 'nu kamparinho pa' cumparinha.
Kira è una pittrice, solo che non "è riuscita ancora a sfondare". Ingrifatissimo dalla scelta del verbo, Ken le poggia la mano sinistra sul culo e dice "Questione di tempo!". Scegliete un meme a caso con un animale con sguardo pericoloso e il tag #SOON
Barbie, con una pratica acconciatura estiva da ragazza rinchiusa in casa per dodici anni e Ken, con i suoi pantaloncini anni 90 da drogato e gli zoccoli blu da infermiere surfista, vanno a casa di Kira. Il cui talento, nel riprodurre in grande formato delle cartoline dimmerda, è effettivamente innegabile. L'Algida è rapita dall'arte della brasiliana, Ken dal suo culo. È arte pure quella, oh.
E siccome la Perfida deve sempre farsi i fatti degli altri e gestire le vite dei suoi minion come meglio crede, organizza una mostra a sorpresa per la moretta. Tanto non ci crede nessuno alla tua filantropia, stronza! Bastarda! L'Algida coinvolge chiaramente il suo sottoposto/divinità sumera benevolamalvagia Mago Mirkos, qui in veste di gelataio/event planner con "una clientela d'elite", come dimostra la doppia cartina con il mappamondo per organizzare dei mega tornei di risiko per un massimo di 12 giocatori.
E insomma le rubano i quadri, realizzano dei volantini molto artistici grazie alla collaborazione della tipografia usata dalla Gazzetta del Sud, e invitano vario vippame, come una contessa con la fisima dell'alitosi e un critico d'arte ricavato da un'altra versione di Ken, un po' David Hasselhoff, un po' comparsa zingara di una puntata di Walker Texas Ranger.
Tutto va ovviamente a gonfie vele. Un successo strepitoso, una folla di addirittura due, forse tre visitatori della mostra. Cioè metà della popolazione attuale della metropoli brasiliana, in questa realtà.
Tutto è bene quel che finisce bene, e Rocco Ken è talmente malintenzionato che si è vestito da ballerino della Carrà / narcotrafficante a una serata di gala. "I grandi artisti non hanno bisogno della tintarella", dice, gettando la schiena all'indietro per bilanciare il peso. E tutti ridono, mentre la cognata Skipper misura a spanne le dimensioni dell'entusiasmo di Ken sotto quei pantaloni viola portasfiga. 
Stacie, la sorellina più piccola di Barbie. Una delle tante, di quelle usate per far tenerezza e poi dimenticate, abbandonate tra le braccia del mondo della droga. Non ti garba? Ca*zi tuoi. Stacce™, Stacie.
 Il letto Magia di Luci di Barbie. Luci chiaramente tutte rosse.
Chiudiamo con Skipper Hollywood, che ha le stelle nei capelli. Barbie Hollywood pure, e Rocco Ken... a lui non frega niente, ma intanto s'appoggia, op.
Nella prossima puntata: l'Algida spiega come funziona quella faccenda del... uh, lasciamo perdere.
Un enorme grazie, come sempre, 
ad Elisabetta - Lilletta Ely per le scan!


LE ALTRE PUNTATE FACIAL SPIEGATO FACILE DI KENTOZZI

32 commenti:

  1. Questa rubrica mancava... le storie psichedeliche di inizio anni ' 80 ( barbie contro beastmen, kentozzi d' Egitto eccetera ) non le batte nessuno !!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie come sempre, Doc! :D

    RispondiElimina
  3. Mi era mancato!
    Che poi di numeri vintaggi delle sfigh...ehm avventure di Kentozzi ne ho recuperati un altra paccata, giusto per non farci mancare nulla

    RispondiElimina
  4. 20th century boy29 giugno 2017 13:30

    Ahahahahahah! Ma, ahahahahahahahah!
    Niente, non riesco a commentare. Ahahahahahahah!!! Grande, Doc!

    RispondiElimina
  5. Quando rubano i quadri ho riso troppo. Ottimo episodio :D

    RispondiElimina
  6. Alla frase "è solo una questione di tempo" ho rischiato paresi facciale e convulsioni varie.

    RispondiElimina
  7. Certo che sbattersi in quel modo ,organizzando un mega evento solo per eliminare la concorrenza ed essere l'unica ad essere ammirata per l'abbronzatura fa proprio capire di che pasta sia fatta l'algida.

    RispondiElimina
  8. Rio ha un'ottima influenza su Ken devo dire.

    RispondiElimina
  9. Tralasciando la storia in sé perché hanno detto già tutto gli altri... ma che tazza di lavoro infame facevano, gli scenografi dei set dei fotoromanzi pubblicitari di Barbie, Big Jim, i Masters, i G.I.Joe... Dio, quanto li invidio tutt'ora!

    RispondiElimina
  10. Però Rocco Ken ha mancato il colpo stavolta ahahaha
    Grande doc

    RispondiElimina
  11. Grandissimo momento risate, come sempre XD
    Per fortuna la miniera è inesauribile grazie ad Elisabetta.

    RispondiElimina
  12. Mirkos in versione "è un bel direttore!"

    RispondiElimina
  13. un fotogramma solo con Mirkos...
    e cambia la giornata

    RispondiElimina
  14. Trash da far piegare in due dalle risate persino un palo di cemento armato! Esilarante (involontariamente) anche senza il commento del Doc.
    Ovvio che con le didascalie di D.M. queste storie lisergiche di Barbie meriterebbero la pubblicazione per la Mondadori.
    Grande Doc!

    RispondiElimina
  15. Io mia moglie ci stiamo piegando dal ridere... a "intanto si appoggia op" siamo esplosi. ma come fai?

    RispondiElimina
  16. sempre lasciate da parte queste fotoromanze...vi/ti giuro nel blog non le ho mai cacate...oggi mi dico vediamo un po cosa combina quellalgida che tanto rovinò la mia infanzia per colpa della sorella maggiore di ordinanza (aparte una certa sessualità androgina...ma comunque..).. e dopo una prima cinica e staccata lettura...mi accorgo.... nn ci credo..poi.. nooo...non hai fotoscioppato nenanche un balun.... e i commenti a cascata!!!
    ..non vedo lora di recuperare tutti i kentozzi... in una 2 volte...

    RispondiElimina
  17. PdFSupreme ModeOn: la "contessa" è una "duchessa". Vedi mai che quando ci sarà la rivoluzione sbaglieremo l'ordine dei ghigliottinamenti 😀

    RispondiElimina
  18. organizzeremo una vernice ??

    Volevano scrivere "vernissage" spero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vernissage in francese, vernice in italiano. Pare incredibile, ma Wikipedia conferma.
      Io ho intuito fosse giusto dato che la mostra d'arte annuale della mia città si chiama, appunto, Vernice (e non è un simposio di imbianchini. Purtroppamente... °_°)

      Elimina
  19. Primo giorno di ferie, dopo aver pisciato il cane mi metto tranquillo davanti al pc con una tazza di caffè e trovo un Kentozzi(TM).
    La giornata poteva cominciare meglio? Certo che poteva, ma anche così non è mica male!

    Grazie Doc, mancavano. Se mai ci farai un libro, io mi prenoto. :)

    RispondiElimina
  20. Grandissimo doc 😂😂
    Si dice vernice, vernissage e finissage sono termini che prima non si usavano, in Italia.
    Lo so perché a Milano ci vado spesso (anche per bere gratis)

    RispondiElimina
  21. Un plauso per l'utilissimo cartello 'sulla terrazza dell'hotel'
    Addetti stampa spicciatemi casa...
    A meno che nella Rio post'apocalittica in effetti non sia rimasto UN solo hotel, con due clienti (ma d'elite, veh...)

    RispondiElimina
  22. Un plauso per l'utilissimo cartello 'sulla terrazza dell'hotel'
    Addetti stampa spicciatemi casa...
    A meno che nella Rio post'apocalittica in effetti non sia rimasto UN solo hotel, con due clienti (ma d'elite, veh...)

    RispondiElimina
  23. Vogliamo dirlo, che la versione Rocco Ken, più che Ken, sembra Spike di Buffy? XD

    RispondiElimina
  24. Rocco Ken è praticamente il Frulla :D

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails